I primi passi nel gioco


 Come si gioca

Cosa è un Gioco di Ruolo?

Legacy of Magic è un Gioco di Ruolo play by chat (abbreviato: GdR pbc).
Un gioco di ruolo è un gioco in cui ogni partecipante interpreta una parte (un Personaggio), un ruolo in un'ambientazione narrativa di fantasia.
Ogni giocatore, quindi, crea un suo personaggio (una sorta di alter-ego) e gli dà vita, calandosi nei suoi panni, così come un attore interpreta il suo ruolo in una commedia. Tale personaggio non deve necessariamente corrispondere, fisicamente o psicologicamente, al giocatore; anzi, tanto più gli sarà diverso, tanto maggiore sarà il divertimento.
Quante volte nella vita hai avuto la possibilità di vivere nei panni di un potente stregone, di un avventuriero mercenario o di un'avvenente nobildonna? In un GdR, questo sarà finalmente possibile.
Il Personaggio (abbreviato: PG, cioè personaggio giocante) ha una vita a sé stante, con le sue abilità, le sue debolezze, le sue conoscenze e i suoi affetti. La bravura di un giocatore sta proprio nel calarsi nel ruolo e saper “muovere” il proprio personaggio all’interno della sua vita e del mondo del gioco, con tutte le sfumature e le particolarità che lo contraddistinguono.
In ogni caso è bene tenere sempre a mente il vero scopo del gioco: divertirsi e far divertire!

Poiché il gioco di ruolo è un gioco di immedesimazione, mantenere l'ambientazione è fondamentale per garantire un coinvolgimento di tutti i partecipanti ad una giocata. Questo è il motivo per il quale è vietato fare riferimenti alla realtà fuori dal gioco (off game).
Non esistono a priori scelte giuste o sbagliate: ogni azione fatta e ogni frase detta, se il giocatore mantiene la coerenza con esso, è sempre giusta, ma bisogna considerare che non si gioca da soli, bensì con altre persone, quindi dobbiamo dare agli altri la possibilità di interagire con noi ed evitare di frustrare gli altri giocatori con le nostre scelte di gioco.

Le chat e i turni

Ogni giocatore “muove” il proprio PG descrivendo ciò che il proprio Personaggio fa o eventualmente dice e inviando queste descrizioni in Chat.
Una chat è la rappresentazione concreta di un luogo fisico in cui è possibile giocare ed è contraddistinta da un nome specifico; vi si trovano annesse una descrizione dettagliata del posto e da un'immagine, cliccando sulla quale è possibile accedere ad una sotto mappa e/o ad ulteriori dettagli descrittivi del luogo stesso.

Una buona descrizione deve essere:

  • scritta in terza persona, perché il nostro Pg è una cosa diversa da noi stessi (quindi scrivere “egli guarda” va bene, mentre “io guardo” non va bene);
  • scritta al tempo presente, perché è un gioco in tempo reale (quindi scrivere “egli guarda” va bene, mentre scrivere “egli guardava” o “egli guardò” non va bene);
  • non eccessivamente breve (almeno 350 caratteri) e neanche eccessivamente lunga (evitare di andare oltre un post in chat);
  • non contenere pensieri in azione, azioni autoconclusive o dichiarazioni d'intenti


Per iniziare una giocata, ricordiamoci che, anche se siamo fra i presenti in una Chat, se ancora non abbiamo scritto nulla allora è come se non ci fossimo.
Affinché il nostro Personaggio sia considerato effettivamente in location occorre scrivere un primo post in chat, in cui descriviamo ad esempio il nostro arrivo in quel luogo o, comunque, la nostra presenza nel posto.
Nell'azione di ingresso è bene descrivere che cosa indossa il nostro personaggio e se ha con sé armi: in questo secondo caso è opportuno indicare quali tipi di armi si hanno addosso e dove siano collocate. Il tutto con un po' di buonsenso: è irreale che uno stesso personaggio porti con sé spada, scudo, pugnali da lancio, arco, frecce, balestre e un paio di coltellacci da macellaio, già che c'è! Anche le armature è bene che siano menzionate, indicando se sono pesanti o leggere, di che materiale sono fatte, ecc.
Una volta fatto ciò, tutti i giocatori presenti in quella chat inizieranno a considerarci lì e potranno interagire con noi.

Allo stesso modo, quando si deve concludere una sessione di gioco, non è ben visto sparire di punto in bianco. È invece caldamente suggerito giocarsi almeno un turno di allontanamento dal luogo, nel rispetto della turnazione in vigore nella giocata.

Altro punto importante: buonsenso vuole che, dopo aver inviato in chat la propria azione, si debbano attendere e leggere le azioni degli altri giocatori “presenti nel luogo”. Altrimenti se ognuno scrivesse di continuo, senza tener conto degli altri e accavallando le proprie azioni disordinatamente a quelle degli altri, non si capirebbe più nulla.

In un Gdr play by chat i turni sono molto importanti ed è fondamentale rispettarli. Dopo aver inviato la propria azione, è necessario attendere che tutti i giocatori con la medesima tag di posizione inviino la loro azione. Se qualcun altro desidera inserirsi, si dovrà tenerne conto nei turni successivi, dandogli modo di poter partecipare alla giocata.
Un caso speciale è rappresentato dalle Quest, eventi in cui è presente una voce narrante (funzione svolta da un utente speciale chiamato Master di gioco): durante le Quest un Turno ha inizio quando il Master invia il suo post (che appare in evidenza e di colore diverso rispetto ai post dei giocatori) e termina quando tutti i giocatori hanno inviato la loro azione in chat. A quel punto una nuova scritta del Master darà inizio al Turno successivo.

Se i giocatori non sono troppi, può essere utile, in generale, mantenere fisso un certo ordine d'azione. Ad esempio:

  • prima scrive l'utente Tizio
  • poi scrive l'utente Caio
  • a seguire scrive l'utente Sempronio

così ci si alternerà regolarmente, senza generare confusione e dando modo a ognuno di non perdersi le azioni altrui e tenerle in considerazione nello scrivere il proprio post in chat.

Per garantire ritmi di gioco veloci e coinvolgenti, nelle giocate libere (cioè in assenza di Master) quando è il turno di scrivere di un Giocatore, se costui non lo fa entro 5 minuti, l'utente successivo può mandare in chat la propria azione senza attenderlo oltre.

Esiste infine, scrivendo l'azione del proprio PG, la possibilità di specificare, a inizio post, un Tag, cioè specificare dove il proprio Personaggio si trovi di preciso, all'interno di tale Location.
Ciò si fa mettendo fra parentesi quadre, a inizio post, il luogo esatto. Ad esempio, se nella location Narvick si vuole interpretare di essere su un molo, si potrebbe scrivere:
[Molo di Narvick] cammina lentamente vicino a quell'attracco per le barche, mentre una pioggerella fine discende dal cielo scuro…ecc. ecc.
Tutti coloro che sceglieranno di giocare con la medesima tag di posizione [Molo di Narvick] saranno tenuti a rispettare la turnazione tra di loro. Qualora invece nella stessa chat si inserisca un secondo gruppo di gioco con una tag differente, ad esempio [Faro], questi giocatori turneranno tra di loro, senza essere costretti ad attendere anche le azioni di quelli che sono al Molo. Tutto questo per logica: se ci si trova in un posto con un gruppo di persone, è impensabile che si possa aver a che fare con un altro gruppo che sta da tutt'altra parte.

Ambiti: ON-Game e OFF-Game

Ciò che fa o dice il nostro Personaggio di fantasia è un contesto chiamato On-Game (in gioco, appunto), mentre ciò che potremmo scrivere noi, persone reali, è considerato Off-Game (cioè fuori ambientazione).
Siccome questo è un Gioco di Ruolo, nelle chat di gioco bisogna sempre descrivere e parlare in ambito ON-game (è cioè il nostro Personaggio a parlare).
Si suggerisce, inoltre, di non includere mai nelle proprie descrizioni i pensieri del Personaggio, in quanto sarebbe una informazione inutile e rischierebbe di influenzare OFF-game le descrizioni degli altri Giocatori, mediante cose che in realtà i loro Personaggi non potrebbero venire a sapere ON-game.

RICORDA: ciò che il nostro Personaggio apprende in gioco (ON-game)diviene conoscenza sia del personaggio stesso, sia del giocatore che lo muove, mentre ciò che il Giocatore apprende “dietro le quinte” (OFF-game) è solo conoscenza sua e MAI del proprio Personaggio.

Distinguere questi due aspetti evita di incorrere nel METAGAME (detto anche Metaplaying) cioè l'errore generato da conoscenze OFF-game che vanno slealmente a influenzare le azioni e le scelte ON-game del proprio PG.

L'importanza di non essere AUTOCONCLUSIVI

Cosa vuol dire?
Nel gioco di ruolo siamo liberi di interpretare il nostro Personaggio come più ci piace. Se, però, le nostre azioni hanno delle conseguenze su altri Personaggi oppure se descriviamo delle azioni difficili il cui esito è tutt'altro che scontato, è bene scrivere magari che “si tenta” o “si cerca” di fare quella determinata azione, perché decidere noi stessi autonomamente che il tentativo ha avuto successo sarebbe da giocatori scorretti (saremmo perciò Autoconclusivi).
Ad esempio: possiamo tranquillamente dire che passeggiamo lungo un viale o che stiamo bevendo una birra, ma se vogliamo balzare da un tetto a un altro, sarà corretto scrivere che CERCHIAMO di saltare da un tetto all'altro.
Stesso discorso se, per esempio, cerchiamo di afferrare per la gola un’altro personaggio..

Un comportamento fastidioso e scorretto è ad esempio quello dei PowerPlayer, giocatori con eccessi di protagonismo, che “muovono” i propri Personaggi in modo da non lasciare spazio agli altri e che, senza tener conto delle circostanze, descrivono azioni improbabili o senza rispettare i tempi giusti e le regole.


Saluti

Su Legacy of Magic potete salutare utilizzando le formule più comuni come Salve, Ave, Buongiorno, Pace a te e simili.

Segni Particolari

Esiste la possibilità di farsi convalidare nella scheda del proprio personaggio (Avatar) dei segni particolari.
Per poter essere inserito nell'apposito slot il segno particolare deve trattare di:

  • Un segno immediatamente visibile (cicatrice su mani, polsi e viso);
  • Una patologia della personalità o una patologia di cui il master, in caso di quest, deve essere a conscenza (zoppìa, cecità ecc…);
  • Qualcosa di PARTICOLARE, ovvero di straordinario (nel senso di EXTRA-ORDINARIO) come un'altezza di 190 cm per un umano (sempre fermo restando che dev'essere una cosa VISIBILE);
  • Un'informazione necessaria o per comodità per il master (come la specificazione dell'arma focalizzata).


Se il segno in questione NON rispetta queste precondizioni, anche se avviene in quest NON verrà preso in considerazione per l'inserimento nei segni particolari.

Per richiedere l'inserimento di un segno particolare nella propria scheda, occorre scrivere una missiva Off-Game all'utente Oryer.

Regole speciali per Gravidanze e PG bambini

In questo gioco è possibile interpretare personaggi di varia età, comprensi anche bambini e adolescenti.

Nel caso in cui, però, due personaggi concepiscano On-Game un figlio/una figlia e venga creato un apposito nuovo personaggio, per facilitare l'interpretazione e rendere giocabile tale PG in tempi accettabili, lo scorrere del tempo sarà “alterato” così che ogni mese Off-Game corrisponda a 1 anno On-Game.
Giunto all'età di 12 anni On-Game, per tale Personaggio il tempo tornerà a scorrere secondo i canoni consueti, in “real time” come per ogni altro personaggio del gioco.

Per quanto riguarda il giocarsi delle gravidanze, invece, la gestazion di una pg di razza umana dura 9 mesi effettivi (On-Game e Off-game).


Tools personali